Voucher Innovazione

Consulenza specialistica in innovazione

Lo sviluppo dell’innovazione passa dalla consulenza specialistica.

L’innovazione è un concetto molto gettonato in questo periodo, a volte però, si corre il rischio di percorrere azioni e attività fuori da un contesto di miglioramento globale delle condizioni aziendali e trovarsi ad aver speso delle somme per progetti che non forniscono reali vantaggi.

Lo strumento messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico ha proprio il fine di migliorare questo aspetto, fornendo alle aziende più virtuose, un supporto efficace ed operativo che permetta un concreto miglioramento tecnico e soprattutto economico.

La misura Voucher per consulenza in innovazione è l’intervento che, in coerenza con il Piano nazionale “Impresa 4.0”, sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa di tutto il territorio nazionale attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucher-consulenza-innovazione

La dotazione finanziaria stanziata per l’attuazione dell’intervento è pari a 75 milioni di euro ripartita per ciascuna delle annualità 2019, 2020, e 2021.

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al Voucher per consulenza in innovazione le imprese operanti su tutto il territorio nazionale che risultino possedere, alla data di presentazione della domanda nonché al momento della concessione del contributo, i requisiti di seguito indicati:

  1. qualificarsi come micro, piccola o media impresa ai sensi della normativa vigente;
  2. non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi dall’articolo 1 del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013 “De Minimis”;
  3. avere sede legale e/o unità locale attiva sul territorio nazionale e risultare iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente;
  4. non essere destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e risultare in regola con il versamento dei contributi previdenziali;
  5. non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente ai sensi della normativa vigente;
  6. non aver ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti sui quali pende un ordine di recupero, a seguito di una precedente decisione della Commissione Europea che dichiara l’aiuto illegale e incompatibile con il mercato comune.

Possono inoltre beneficiare del Voucher anche le reti d’impresa composte da un numero non inferiore a tre PMI in possesso dei requisiti descritti, purché il contratto di rete configuri una collaborazione effettiva e stabile e sia caratterizzato dagli elementi di cui all’articolo 2, comma 2, del decreto 7 maggio 2019.

Si considerano ammissibili al contributo le spese sostenute a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete.

Per manager dell’innovazione qualificato e indipendente si intende un manager iscritto nell’apposito elenco costituito dal Ministero dello sviluppo economico oppure indicato, a parità di requisiti personali e professionali, da una società iscritta nello stesso elenco e che risulti indipendente rispetto all’impresa o alla rete che fruisce della consulenza specialistica.

La nostra Società MEDIT Srl è iscritta nell’elenco del Ministero grazie alla qualificazione del nostro Amministratore Gabriele Ruggiero a sua volta Manager dell’Innovazione accreditato dall’Elenco nazionale di Unioncamere.

Il nostro modello di consulenza Medit_Framework® orientato all’attività di intermediazione dell’innovazione consente di dirigere gli sforzi legati al miglioramento verso progetti effettivamente validi e produttivi che diano risultati concreti e tangibili agli imprenditori che vogliono migliorare le loro prestazioni sui mercati attraverso nuove idee e nuovi processi.

La nostra azione prevede un affiancamento reale nell’attività di progetto, supportando l’imprenditore nelle scelte legate alla ricerca e sviluppo, dall’individuazione dei migliori partner per la realizzazione, al controllo dei costi e all’organizzazione dell’attività.

Se hai voglia di innovare, contattaci saremo lieti di incontrarti per un colloquio senza impegno, vedrai non sarà tempo perso e inoltre, abbiamo la possibilità di sostenere il valore della nostra consulenza!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *