La Privacy ha le ore contate

È ormai alle porte la scadenza per gli adempimenti previsti dal nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy Reg. UE 2016/679.
Il nuovo regolamento Privacy prevede una serie di adempimenti che modificheranno la gestione dei dati dei Paesi Europei, tra i principali indichiamo:
il diritto all’oblio. Si potrà ottenere la cancellazione dei propri dati personali, anche online, da parte del titolare del trattamento qualora ricorrano alcune condizioni previste dal Regolamento Privacy.
il diritto alla portabilità. Si potrà ottenere la trasmissione diretta dei propri dati personali dal titolare del trattamento ad un altro; solo in alcune occasioni è vietato l’esercizio del diritto, ad esempio quando si tratta di dati contenuti in archivi di interesse pubblico, come le anagrafi.
il divieto di trasferimento. È vietato il trasferimento dei dati personali verso Paesi situati al di fuori dell’UE. Il trasferimento o la comunicazione di dati personali di un cittadino dell’UE ad autorità giudiziarie o amministrative di Paesi terzi potranno avvenire solo sulla base di accordi internazionali di mutua assistenza giudiziaria o attraverso strumenti analoghi.
La novità più essenziale è la presenza di nuove figure gestionali del sistema di trattamento dei dati Privacy e delle informazioni come il Data Protection Officer (DPO), soggetto incaricato di assicurare una corretta gestione dei dati personali nelle imprese e negli enti. Infine, scompaiono alcuni oneri amministrativi come l’obbligo di notificare particolari trattamenti oppure di sottoporre a verifica preliminare dell’Autorità i trattamenti considerati a rischio.
In sostanza, il nuovo testo punta a rispondere alle sfide poste dagli sviluppi tecnologici e dai nuovi modelli di crescita economica, tenendo conto delle esigenze di tutela dei dati personali sempre più avvertite dai cittadini.
Il suo approccio si basa sulla valutazione del rischio che premia i soggetti più responsabili e assicura semplificazioni per tutti coloro che offrono maggiori garanzie e promuovono sistemi di autoregolamentazione.
Insomma la Privacy è ancora più al sicuro!
Per informazioni, contattaci QUI

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *